Riso della Sardegna entra a far parte dell’operazione Tutti con Caritas

Riso della Sardegna, l’azienda leader nella produzione e commercializzazione del riso, con sede a Oristano, quest’anno ha aderito all’operazione “Tutti con Caritas”: un programma nato nel 2013 e basato su una filosofia solidaristica che avvicina il mondo imprenditoriale sardo alle reali esigenze di coloro che lo abitano per contribuire a sostenere l’impegno economico e umanitario sopportato dalla Caritas regionale guidata da don Marco Lai. Nello specifico, il progetto parte da una donazione e arriva alla firma di una convenzione che consente a Caritas Sardegna di acquistare i prodotti alimentari a prezzo inferiore rispetto a quello di mercato.

Riso della Sardegna ha deciso di partecipare attivamente al programma donando quattro tonnellate di riso. L’adesione dell’azienda è stata molto importante dal momento che il riso costituisce un alimento base tra i più consumati nelle mense della Caritas. Inoltre è stata firmata una convenzione che prevede la vendita esclusiva al prezzo di costo del riso a favore dell’organizzazione umanitaria. Questo accordo consente alla Caritas di acquistare il riso a un prezzo molto conveniente.

“Queste convenzioni sono fondamentali – sottolinea don Marco Lai – perché hanno una duplice valenza: consentono a Caritas di accedere ai prodotti alimentari a prezzi di costo e quindi fuori mercato; consentono anche alle aziende di mantenere a regime la produzione evitando quindi la riduzione della forza lavoro. Si crea quindi un circuito virtuoso, non è solo assistenzialismo ma è la capacità di recuperare la voglia di produrre e di operare in maniera organica per un cambiamento culturale”.

Nell’ambito di Tutti con Caritas, nel 2013 la Caritas ha ricevuto in dono 66 mila scatolette di tonno As Do Mar blu dall’azienda Generale Conserve di Olbia. Il presidente di Generale Conserve, Vito Gulli, ha dato il via all’operazione solidarietà che, poi ha trovato seguito con la convinta adesione di Smeraldina, Riso della Sardegna e, sulla scia, anche di Manzotin. L’iniziativa è stata ideata e promossa dallo studio di consulenza in comunicazione Media Tris di Olbia, formato dai giornalisti Stefania Costa, Giandomenico Mele e Claudio Chisu.

Il progetto “Tutti con Caritas” guarda ora ad un orizzonte nazionale. Nei mesi scorsi l’iniziativa, nata in Sardegna, è stata illustrata al Consiglio nazionale delle Caritas a Roma. L’obiettivo è quello di replicare l’operazione in tutte le altre Regioni della penisola.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riso della Sardegna ha deciso di partecipare attivamente al programma donando quattro tonnellate di riso. L’adesione dell’azienda è stata molto importante dal momento che il riso costituisce un alimento base tra i più consumati nelle mense della Caritas. Inoltre è stata firmata una convenzione che prevede la vendita esclusiva al prezzo di costo del riso a favore dell’organizzazione umanitaria. Questo accordo consente alla Caritas di acquistare il riso a un prezzo molto conveniente.

“Queste convenzioni sono fondamentali – sottolinea don Marco Lai – perché hanno una duplice valenza: consentono a Caritas di accedere ai prodotti alimentari a prezzi di costo e quindi fuori mercato; consentono anche alle aziende di mantenere a regime la produzione evitando quindi la riduzione della forza lavoro. Si crea quindi un circuito virtuoso, non è solo assistenzialismo ma è la capacità di recuperare la voglia di produrre e di operare in maniera organica per un cambiamento culturale”.

Nell’ambito di Tutti con Caritas, nel 2013 la Caritas ha ricevuto in dono 66 mila scatolette di tonno As Do Mar blu dall’azienda Generale Conserve di Olbia. Il presidente di Generale Conserve, Vito Gulli, ha dato il via all’operazione solidarietà che, poi ha trovato seguito con la convinta adesione di Smeraldina, Riso della Sardegna e, sulla scia, anche di Manzotin. L’iniziativa è stata ideata e promossa dallo studio di consulenza in comunicazione Media Tris di Olbia, formato dai giornalisti Stefania Costa, Giandomenico Mele e Claudio Chisu.

Il progetto “Tutti con Caritas” guarda ora ad un orizzonte nazionale. Nei mesi scorsi l’iniziativa, nata in Sardegna, è stata illustrata al Consiglio nazionale delle Caritas a Roma. L’obiettivo è quello di replicare l’operazione in tutte le altre Regioni della penisola.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share