Ricominciano le audizioni dei richiedenti asilo residenti in Sardegna

Lampedusa 07

Il Ministero dell’interno rende noto che la Commissione territoriale (di Roma) per il riconoscimento della protezione internazionale ricomincerà a Cagliari, a partire dall’ultima settimana di giugno (2012), le audizioni dei richiedenti asilo giunti da Lampedusa. Si tratta di circa 350 migranti che, in attesa di tale colloquio, risiedono da oltre un anno in Sardegna.

La Commissione territoriale di Roma, che è competente a esaminare le richieste di riconoscimento dello status di rifugiato di questi migranti, è integrata con presidenti e componenti supplenti individuati nel personale della Prefettura e della Questura di Cagliari, come disposto da un Decreto del Ministro dell’Interno del 31 maggio 2012.

Il Viminale precisa che si è favorita la collaborazione tra le amministrazioni del territorio: la Regione Autonoma della Sardegna, che si è resa disponibile per quanto riguarda il trasferimento dei migranti dalle varie località della Sardegna in cui risiedono a Cagliari; la Provincia di Cagliari, che ha messo a disposizione i locali per le audizioni; il Comune di Cagliari, che ha designato tempestivamente propri rappresentanti all’interno della Commissione territoriale.

Un’importante colaborazione è stata ottenuta anche dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), con la designazione di altri suoi rappresentanti in previsione delle audizioni.

 

Clicca qui per consultare la pagina sull’accoglienza dei profughi dalla Libia da parte delle Caritas sarde.


Share