Prosegue l’accoglienza dei profughi dalla Libia da parte delle Caritas sarde

Lampedusa_12

 

Sono numerosi i profughi provenienti prima dalla Tunisia e poi dalla Libia, sbarcati a Lampedusa nel 2011 ed ospitati – anche dalle Caritas sarde – per mezzo del programma coordinato dalla Protezione Civile. La “rete Caritas” si è attivata da subito, mettendo a disposizione numerosi posti di accoglienza.

Attualmente (giugno 2012) in Italia sono 2.877 le persone ospitate nei Centri delle diocesi impegnate nell’accoglienza.

Attraverso il monitoraggio effettuato da Caritas Italiana è possibile avere un quadro aggiornato sulle presenze effettive presso le strutture messe a disposizione dalle Caritas diocesane italiane.

In Sardegna, nel complesso, risultano attualmente ospiti 469 profughi (di cui 156 accolti dalle diocesi, al giugno 2011). Le Caritas diocesane coinvolte nell’accoglienza sono le seguenti: Ales-Terralba, Alghero-Bosa, Cagliari, Iglesias, Ozieri e Tempio-Ampurias.

Intanto il Viminale rende noto che la Commissione territoriale (di Roma) per il riconoscimento della protezione internazionale ricomincerà a Cagliari, a partire dall’ultima settimana di giugno (2012), le audizioni dei richiedenti asilo giunti da Lampedusa. Si tratta di circa 350 migranti che, in attesa di tale colloquio, risiedono da oltre un anno in Sardegna.

Clicca qui per leggere il comunicato.

Clicca qui per scaricare il testo di una ricerca sullo stato del sistema di asilo in Italia, dal titolo “Il diritto alla protezione. La protezione internazionale in Italia. Quale futuro?”, presentata a Roma il 25 giugno 2012.

 

ITAS DIOCESANA DI PROFUGHI OSPITATI %
Ales-Terralba 20 9,9
Alghero-Bosa 12 5,9
Cagliari 138 68,0
Iglesias 9 4,4
Ozieri 15 7,4
Tempio-Ampurias 9 4,4
Totale Caritas Sardegna 203 100,0
Share