Ozieri, proposte e programmi al meeting delle Caritas parrocchiali

Sono numerose le iniziative in agenda per le prossime settimane nel mondo Caritas, e che sono state oggetto di un meeting informativo presso la sede ozierese il 3 ottobre: presente una buona rappresentanza di operatori parrocchiali da diverse realtà del territorio, il Direttore don Mario Curzu ha esposto un calendario di attività per cui occorre una tempestiva organizzazione che coinvolga trasversalmente operatori, volontari e referenti.

La discussione intorno alla 1° Giornata Mondiale dei Poveri – istituita dal Papa il 19 Novembre – ha occupato quasi interamente lo spazio della convocazione, a partire dalla presentazione dei temi e degli obiettivi proposti nel messaggio di presentazione: “Non amiamo a parole, ma con i fatti” è il tema designato, esplicito come una dichiarazione d’intenti, di fronte a cui “tutti si devono sentire chiamati a rispondere con una nuova visione della vita e della società, creando nelle comunità di appartenenza una reale condivisione che dia un contributo efficace per il cambiamento della storia”. Uno spunto che è stato accolto e declinato in alcune proposte da contestualizzare sia in ambito diocesano che locale: tra le altre, da definire nello specifico le modalità per promuovere incontro, aiuto e comunione liturgica con i poveri (non solo economici, ma portatori di bisogni differenti legati a dipendenze, disgregazioni familiari, emarginazione) nella settimana precedente e nel giorno stesso della celebrazione; il coinvolgimento delle istituzioni e particolarmente dei Servizi Sociali di ogni Comune in un lavoro di monitoraggio riguardo alle effettive povertà riscontrate; una raccolta di alimenti da destinare agli indigenti censiti; un’apposita liturgia con relativi libretti in tutte le parrocchie delle Diocesi, atta a creare occasioni di condivisione nelle forme ritenute più opportune.

A margine, alcuni avvisi a breve termine:

– Corso Base per nuovi volontari Nord Sardegna, a Macomer il 04 Novembre, le cui adesioni vanno corrisposte entro il 30 ottobre;

– Marcia della Pace, che quest’anno sarà ospitata proprio ad Ozieri il 16 Dicembre, e per cui si renderà necessaria un’adeguata organizzazione con il sostegno di tutti i presidi territoriali;

– Nuova regolamentazione circa la distribuzione dei prodotti AGEA, per cui, a seguito delle nuove norme nazionali, saranno distribuiti beni di prima necessità soltanto previa la presentazione di un’idonea documentazione consistente in: documento dello stato di famiglia e codice fiscale, o modello ISEE, o ancora un documento attestante la condizione di fragilità sociale e l’opportunità degli interventi di distribuzione alimentare da parte dei servizi sociali.

La scadenza per la presentazione è fissata per il 30 novembre: di questo e della riforma del 3° settore si parlerà il 12 ottobre p.v. sempre nei locali della Caritas diocesana.

(a cura di Viviana Tilocca)

Share