Ozieri, in programma il prossimo Convegno diocesano “Il Mediterraneo, i rifugiati e le nostre terre”

“Il Mediterraneo, i rifugiati e le nostre terre” è il titolo della Conferenza promossa dalla Diocesi di Ozieri, attraverso la Caritas diocesana, in collaborazione con Libera Sardegna, CSV  Sardegna Solidale e patrocinata dal Comune di Ozieri, in programma per il 15 giugno presso il Teatro civico “Oriana Fallaci”.

Il Convegno diocesano avrà come illustre relatore Andrea Riccardi, uno dei trentasei “eroi moderni” d’Europa secondo la rivista “Time” e fondatore, nel 1968, della Comunità di Sant’Egidio nota a livello internazionale per la sua azione in favore della pace e del dialogo, oltre che per l’impegno sociale e i numerosi progetti di sviluppo nel Sud del mondo.

Riccardi racconterà del suo lavoro per gli immigrati e i rifugiati che già a partire dagli anni ’80 dà luogo a diverse iniziative extra-nazionali, come i recentissimi “Corridoi umanitari” a seguito della guerra in Siria, che includono oggi anche la Francia e suscitano l’interesse di altri Paesi europei.

Al dibattito, moderato dal giornalista Paolo Matta, prenderanno parte anche il Sindaco di Ozieri; Giuseppe Marani, prefetto di Sassari; Massimo Carpinelli, Rettore dell’Università di Sassari; Giampiero Farru, Referente di Libera Sardegna; Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di Sant’Egidio e Mons. Corrado Melis, che concluderà i lavori.

Il convegno sarà anche l’occasione per inaugurare in città il Centro di accoglienza “Le Grazie”, e coinvolgere tutti i cittadini, i parroci, i sindaci, le Caritas, le Associazioni ecclesiali e di volontariato del territorio, anche grazie alla disponibilità di bus navetta appositamente predisposti.

Viviana Tilocca

Share