Il tifone Bopha nelle Filippine e la solidarietà della rete Caritas

Tifone Washi

 

Il tifone Bopha, abbattutosi nelle Filippine nei primi giorni di dicembre, ha provocato la morte di circa 500 persone (circa 160.000 i feriti). Ad essere colpita è stata in particolare l’isola di Mindanao. Tenuto conto del caldo tropicale, si legge nel sito di Caritas Italiana, “si teme il rischio di epidemie. Nell’area rurale, la più colpita, molti villaggi sono ancora isolati. Nel dicembre 2011, il tifone Washi – di intensità minore rispetto a Bopha, causò 1.500 morti”.

Caritas Italiana, oltre a sostenere alcuni microprogetti che riguardano quell’area, opera in collaborazione con Caritas Filippine e con alcune congregazioni religiose presenti a livello locale.

Come contribuire
Chi volesse sostenere gli interventi di Caritas Italiana nelle Filippine può versare il proprio contributo tramite:

  • c/c postale n. 347013
  • Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma
    Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113
  • UniCredit, via Taranto 49, Roma
    Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119
  • Banca Prossima, via Aurelia 796, Roma
    Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474
  • Intesa Sanpaolo, via Aurelia 396/A, Roma
    Iban: IT 95 M 03069 05098 100000005384
  • CartaSi (VISA e MasterCard) telefonando al n. 06 66177001,
    orario di ufficio

Causale: “EMERGENZA FILIPPINE”

Share