Il 18 maggio la Caritas diocesana di Iglesias consegna gli “assegni di studio” agli studenti di Santadi, Sant’Antioco e Carbonia

Sabato 18 maggio 2019, presso gli Istituti “Beccaria” di Santadi, “E. Lussu” ed “E. Loi” di Sant’Antioco, “Angioy”, “Gramsci Amaldi”, “Beccaria” ed “E. Loi” di Carbonia, verranno conferiti degli “assegni di studio” agli studenti che si sono distinti per il loro profitto nel corso dell’Anno scolastico.
L’iniziativa rientra nel progetto Famiglie che si aiutano, promosso dalla Caritas diocesana. La misura specifica degli “assegni di studio”, che si avvale di risorse messe a disposizione dal “Fondo di Solidarietà” della Diocesi di Iglesias, è stata proposta dalla Caritas diocesana quale “servizio segno” per contrastare l’abbandono scolastico ed incoraggiare i giovani nella prosecuzione degli studi. Lo studio, infatti, rappresenta una risposta insostituibile nel percorso di autonomia delle generazioni e dunque dell’intera comunità.

«Gli elevati indici di dispersione scolastica – sostiene Raffaele Callia, direttore della Caritas diocesana di Iglesias – suonano come un urgente campanello di allarme. Una risposta a questi problemi costituisce un impegno concreto nel contrasto della povertà, compreso quella educativa. La misura degli “assegni di studio” vuole essere un segno semplice ma concreto per sostenere l’impegno dei giovani nella costruzione del loro futuro e di quello della comunità in cui vivono».

Share