Categoria,
Dimensioni26.67 MB
Data creazione20 Ottobre 2018
Ultimo aggiornamento20 Ottobre 2018
FileAction
Chiudiamo la forbice. Cartella n. 2.zip  Scarica  
Chiudiamo la forbice. Cartella n. 1.zip  Scarica  

La cartella contiene i materiali (nazionali e delle Diocesi della Sardegna) della Campagna

Chiudiamo la forbice

Dalle diseguaglianze al bene comune: una sola famiglia umana

 E’ una campagna triennale per:

  • sensibilizzare e informare territori e comunità sulle interconnessioni tra diseguaglianze, diritto al cibo, migrazioni, conflitti, ambiente e finanza (in particolare la questione del debito pubblico);
  • raccontare e moltiplicare le esperienze e le iniziative educative, di advocacy, di solidarietà concreta, valorizzando il lavoro dei territori, le relazioni create tra gli organismi promotori della campagna, con i diversi soggetti locali.

A monte di tutto ciò le indicazioni di Papa Francesco per una rivoluzione culturale (Laudato Sì, n.114) ed antropologica (n. 118) capace di superare il paradigma tecnocratico (106) e finanziario (109) oggi dominante, che causa sfruttamento e degrado dell’uomo e della natura.

Campagna “Chudiamo la forbice – Dalle disuguaglianze al bene comune: una sola famiglia umana”

Categoria,
Dimensioni26.67 MB
Data creazione20 Ottobre 2018
Ultimo aggiornamento20 Ottobre 2018
FileAction
Chiudiamo la forbice. Cartella n. 2.zip  Scarica  
Chiudiamo la forbice. Cartella n. 1.zip  Scarica  

La cartella contiene i materiali (nazionali e delle Diocesi della Sardegna) della Campagna

Chiudiamo la forbice

Dalle diseguaglianze al bene comune: una sola famiglia umana

 E’ una campagna triennale per:

  • sensibilizzare e informare territori e comunità sulle interconnessioni tra diseguaglianze, diritto al cibo, migrazioni, conflitti, ambiente e finanza (in particolare la questione del debito pubblico);
  • raccontare e moltiplicare le esperienze e le iniziative educative, di advocacy, di solidarietà concreta, valorizzando il lavoro dei territori, le relazioni create tra gli organismi promotori della campagna, con i diversi soggetti locali.

A monte di tutto ciò le indicazioni di Papa Francesco per una rivoluzione culturale (Laudato Sì, n.114) ed antropologica (n. 118) capace di superare il paradigma tecnocratico (106) e finanziario (109) oggi dominante, che causa sfruttamento e degrado dell’uomo e della natura.