“Saper comunicare le guerre dimenticate per non dimenticare i conflitti”: il 25 e 26 maggio il seminario per comunicatori organizzato da Caritas, Odg e Ucsi Sardegna

La Delegazione regionale Caritas Sardegna, in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Sardegna e con l’UCSI Sardegna, promuove il seminario formativo per giornalisti e operatori della comunicazione sul tema “Saper comunicare le guerre dimenticate per non dimenticare i conflittinei giorni 25 maggio 2016, a Cagliari, dalle ore 14 alle 17, nella sede dell’Unione Sarda in Piazza Unione Sarda (zona Santa Gilla) e il 26 maggio 2016 a Sassari, dalle ore 14 alle 17, nell’Aula Magna dell’Università di Sassari, dipartimento Polcoming (viale Mancini 5)

Durante i seminari interverranno:

 Francesco Birocchi, presidente ODG Sardegna

Mario Girau, presidente UCSI Sardegna

Padre Giulio Albanese, missionario e giornalista, direttore della rivista “Popoli e Missione”

Patrizia Manduchi, Prof.ssa di Storia e istituzioni dei paesi islamici (Università di Cagliari)

Coordinerà Maria Chiara Cugusi (Caritas Sardegna, Area comunicazione e GREM, Gruppo regionale di educazione alla mondialità)

Ognuno dei due incontri darà diritto a 5 crediti formativi.

IL CONTRIBUTO DI PADRE GIULIO PER CARITAS UCSI SARDEGNA1-2

 

BANDO PER LA SELEZIONE di 6 volontari da impiegare nel progetto di Servizio Civile della Caritas di Iglesias

caritasiglesias

COMUNICATO STAMPA
“Giovani in ascolto”: nuovo progetto per il Servizio civile nella Caritas diocesana
Iglesias, 22 marzo 2016

Giovani in ascolto è un progetto dedicato all’ascolto specifico dei giovani. La Caritas diocesana di
Iglesias offre l’opportunità a sei giovani (di età compresa tra i 18 e i 28 anni compiuti, come da
bando pubblico) di mettersi alla prova con l’esperienza del Servizio Civile Nazionale.

Per candidarsi c’è tempo fino alle ore 14 del 20 aprile. Le informazioni dettagliate sono disponibili
presso il portale di Caritas Sardegna (www.caritassardegna.it). Si può inoltre contattare la
Segreteria della Caritas diocesana di Iglesias all’indirizzo e-mail: segreteria@caritasiglesias.it.
I giovani selezionati saranno impegnati per 30 ore alla settimana e, anche attraverso un percorso di
formazione, saranno impegnati attivamente nei tre Centri di ascolto Caritas della Diocesi di Iglesias:
“Marta e Maria” a Iglesias, “Madonna del Buon Consiglio” a Carbonia e “San Francesco e Santa
Chiara” a Sant’Antioco. La loro attività si affiancherà a quella di volontari e operatori già presenti e
consentirà di intercettare il disagio e i bisogni dei giovani ascoltati.
“Le difficoltà incontrate dai giovani – spiega Raffaele Callia, direttore della Caritas diocesana
di Iglesias e responsabile del Servizio Studi e Ricerche della Caritas regionale – sono anche
quelle legate ad una tendenziale chiusura e a una resistenza ad aprirsi ed esporre liberamente
il proprio disagio. Difficoltà derivanti anche dal non trovarsi di fronte “dei pari”, in grado di
entrare in immediata sintonia con il proprio vissuto, il modo di ragionare e di vivere la
propria condizione giovanile. Soprattutto per tale ragione si ritiene che i migliori ascoltatori
dei giovani possano essere altrettanti giovani (qualificati e accompagnati da figure adulte
esperte), con i quali tessere dei legami fiduciari, capaci di esplorare nel profondo il disagio e
condividere i percorsi di crescita nell’autonomia”.
Fra le povertà più gravi che interessano i mondi giovanili del Sulcis-Iglesiente vi sono quelle di
carattere progettuale, con la mancanza di conoscenza e orientamento sulle opportunità riguardo
ai percorsi formativi, di lavoro e di auto-impresa. Da qui l’urgenza di dare speranza e
restituire protagonismo ai giovani, considerati come “i nuovi poveri” del territorio del Sulcis
Iglesiente. Un disagio, quello del mondo giovanile, che si registra non solo nel mondo del lavoro e
dell’istruzione ma anche in tema di dinamiche relazionali e familiari.
Il progetto “Giovani in ascolto” si sviluppa nel territorio diocesano, che comprende 64 parrocchie
distribuite in 24 Comuni.
La popolazione locale sta registrando un progressivo invecchiamento. Molto alto è il tasso di
disoccupazione e sono in aumento diverse forme di lavoro nero e di sfruttamento dei lavoratori,
mentre peggiorano le condizioni del mercato del lavoro, in particolare giovanile ed è a livelli di
emergenza la dispersione scolastica.
La presenza nel territorio della Diocesi di un crescente numero di immigrati, fra cui molti
giovani che necessitano di consulenza e accompagnamento per una più facile integrazione nel
tessuto sociale di accoglienza, spinge la Caritas diocesana a rafforzare i propri servizi di
ascolto, affinché la presenza dello straniero non venga vissuta come una minaccia, ma come una risorsa.
Anche su questi temi, i giovani in Servizio Civile verranno chiamati a vivere delle esperienze
significative.

Bando_Sardegna Link per scaricare il testo integrale del bando

Giovani in ascolto-Iglesias Link per scaricare la versione integrale del progetto di servizio civile

Link per scaricare la documentazione necessaria per partecipare al bando:
Allegato-2-DOMANDA-DI-AMMISSIONE
Allegato-3-DICHIARAZIONE-TITOLI


Caritas diocesana di Iglesias Link per consultare i contatti della Caritas diocesana di Iglesias
Comunicato stampa_ Giovani in ascolto 22-03-2016 Link per scaricare il comunicato stampa

Laudato si’ e la cura della casa comune: una questione di tutti

Un momento di riflessione e confronto sull’Enciclica di Papa Francesco Laudato si’, sulla cura della casa comune, organizzato dalla Delegazione regionale Caritas Sardegna, che ha visto una grande partecipazione non solo delle Caritas diocesane e parrocchiali delle dieci diocesi sarde, ma anche delle consulte diocesane e delle altre realtà del mondo del volontariato regionale ecclesiale e non, tra cui anche il CSV Sardegna Solidale. Continue reading

Riunite a Tramatza le Caritas diocesane per l’incontro con Caritas Italiana

Un importante momento di formazione, quella pratica che scaturisce dallo scambio con esperienze dirette, si è sviluppato nel corso dell’annuale meeting di Caritas Italiana con la Delegazione Regionale della Sardegna, che ha avuto luogo il 29 gennaio nel Centro Congressi di Tramatza e a cui le Équipes delle Caritas diocesane hanno dato un opportuno contributo. L’appuntamento, collocato tra le celebrazioni per l’Anno della Misericordia e il 38° Convegno Nazionale delle Caritas diocesane (18-21 aprile), ha fatto perno sulla centrale funzione pedagogica della Caritas e l’animazione pastorale alla luce delle opere-segno, avendo tra gli illustri relatori Direttore e Vice di Caritas Italiana, don Francesco Soddu e Francesco Marsico. Continue reading

Marcia della Pace: ultimi preparativi in vista del 30 dicembre

Fervono gli ultimi preparativi di una macchina che non ha rallentato nemmeno nei giorni di Natale, per organizzare la XXIX Marcia della Pace promossa dalla diocesi di Ales-Terralba e dalla delegazione Caritas Sardegna che si svolgerà a Carbonia il 30 dicembre prossimo.

Al comitato organizzatore, composto da oltre 40 fra associazioni di categoria, confederazioni e organizzazioni sindacali e il mondo del volontariato sardo stanno giungendo ancora adesioni di gruppi spontanei che mercoledì prossimo sfileranno dalla Grande Miniera di Serbariu fino a piazza Roma a Carbonia. Continue reading

Presentati tutti i dettagli della XXIX Marcia della Pace

Sarà mons. Giancarlo Maria Bregantini, arcivescovo metropolita di Campobasso-Boiano, già vescovo di Locri, l’ospite testimone che parteciperà, quest’anno, alla XXIX Marcia della Pace che si svolgerà a Carbonia il 30 dicembre prossimo. Lo ha annunciato don Angelo Pittau, ideatore e promotore della Marcia della Pace fin dalle sue origini, e direttore della Caritas di Ales-Terralba nel corso della conferenza stampa nella sede della Caritas di Cagliari. Continue reading

Cagliari, 17 dicembre – conferenza stampa presentazione Miracolo di Natale 2015

Giovedì 17 Dicembre 2015, alle ore 10.00, presso il “Seminario Arcivescovile di Cagliari”, Via Monsignor Cogoni Cagliari, (Traversa Via Cadello), saranno illustrate le iniziative inerenti la 19° Edizione di “Miracolo di Natale”. Saranno presenti, oltre a Gennaro Longobardi, Don Marco Lai, (Caritas Sardegna), anche l’arcivescovo Mons. Arrigo Miglio ed anche una delegazione dell’Esercito Italiano e del CSI (Centro Sportivo Italiano), che illustreranno le novità dell’edizione 2015.

«Miracolo di Natale, la Solidarietà allo stato puro». Gennaro Longobardi: Torna uno degli appuntamenti che ogni anno promuovo con maggior piacere – dice Longobardi – perché tutti noi abbiamo l’occasione, nei limiti delle nostre possibilità, di rendere più felici le feste di Natale anche ai meno abbienti, a tutti coloro i quali, colpiti duramente dalla crisi, non hanno nulla da portare in tavola, nulla da regalare ai propri bimbi. E allora ecco che – con uno slancio di solidarietà – abbiamo l’occasione di condividere realmente il Natale con chi sta peggio, affinché almeno per Natale nessuno si senta escluso e tutti possano passare dei giorni più sereni. Sto parlando del “Miracolo di Natale“, organizzato da 19 anni e che anche quest’anno, si svolgerà il 20 dicembre 2015, in contemporanea sia nel suo luogo storico, (le scalinate di Bonaria a Cagliari), sia a Iglesias, Bosa e Porto Torres.

Cosa donare per il Miracolo di Natale:
Domenica 20 dicembre 2015, dalle ore 9,00 alle ore 21,00 MIRACOLO DI NATALE. Si chiede di comprare e portare nei luoghi di raccolta generi alimentari a lunga conservazione come pasta, zucchero, biscotti, panettoni, scatolame, omogeneizzati, ma anche pannolini e giocattoli (questi ultimi anche usati, purché in buono stato). Il 12 e 13 dicembre 2015 si è svolta la pre-raccolta alimentare.

“Custodire il creato per costruire la pace” (Iglesias, 15 dicembre 2015)

Il 15 dicembre, alle ore 10.15, presso il Centro culturale di via Cattaneo (ad Iglesias), si terrà il terzo e ultimo seminario in preparazione della XXIX Marcia della pace (che si terrà a Carbonia il 30 dicembre 2015). Dopo il seminario tenutosi a Cagliari il 25 novembre (sul tema pace e lavoro) e quello svoltosi a Sassari l’11 dicembre scorso, dal titolo “Contrastare la povertà per costruire la pace”, la Caritas diocesana di Iglesias organizza un seminario dal titolo “Custodire il creato per costruire la pace”.

L’iniziativa, coordinata dal direttore della Caritas, Raffaele Callia, si aprirà con i saluti del Vescovo, S.E. Mons. Giovanni Paolo Zedda, e del Sindaco di Iglesias, Emilio Gariazzo. Le due relazioni sono affidate a Fabrizio Cavalletti (responsabile dell’Ufficio Africa della Caritas Italiana) e don Giuseppe Tilocca (vicario episcopale per la pastorale).

Il serminario del 15 dicembre si inserisce nell’ambito del cosiddetto “Itinerario di pace in tre passi” proposto dalla Diocesi di Iglesias (giunto al terzo anno): un’iniziativa che coinvolge le quattro Foranie della Diocesi e che per quest’anno ha voluto offrire una riflessione sull’ultima enciclica di Papa Francesco, “Laudato si'”.

Clicca qui per scaricare la locandina dell’iniziativa.

Comunicato stampa