Servizio Studi e Ricerche

studi_e_ricerche

(studiericerche@caritassardegna.it)

Responsabile
Dott. Raffaele Callia

Di cosa si occupa
Sulla scorta di quanto tracciato dall’art. 3 dello Statuto della Caritas Italiana, la Delegazione regionale Caritas della Sardegna si propone, anche in collaborazione con altri organismi, di «realizzare studi e ricerche sui bisogni per aiutare a scoprirne le cause, per preparare piani di intervento sia curativo che preventivo, nel quadro della programmazione pastorale unitaria, e per stimolare l’azione delle istituzioni civili ed una adeguata legislazione».

Il Servizio Studi e Ricerche, pertanto, si occupa di realizzare indagini sistematiche sui fenomeni di disagio sociale, sui processi di impoverimento, sui fenomeni migratori e sui processi di integrazione dei migranti, sull’evoluzione dei bisogni sociali (anche al fine di scoprirne le cause) e sulle risposte esistenti (e/o mancanti) a livello territoriale, nell’ambito del welfare così come nell’area delle risorse informali.

Le attività di studio e ricerca hanno il compito precipuo di animare la comunità ecclesiale e civile alla testimonianza della carità attraverso la produzione di specifiche indagini mirate allo studio delle povertà. Si segnala in particolare il Rapporto su povertà ed esclusione sociale in Sardegna (contenente i dati annuali di tutti i Centri di ascolto delle Caritas della Sardegna), sussidi di carattere formativo e strumenti di informazione sociologica e statistica, nonché particolari indagini individuate come prioritarie dalla Delegazione regionale o necessarie ad una o più Caritas diocesane.

Un altro ambito delle attività del Servizio Studi e Ricerche riguarda il coordinamento regionale del lavoro svolto  dagli Osservatori delle Povertà e delle Risorse, garantendo un adeguato accompagnamento formativo e il necessario supporto tecnico, al fine di sostenerli nel prezioso compito di raccolta delle informazioni sui bisogni sociali e sulle risposte in atto. Attraverso gli Osservatori delle Povertà e delle Risorse viene sviluppato oramai da diversi anni il cosiddetto Progetto Rete Caritas, con l’obiettivo di garantire il coordinamento della “rete Caritas” dei Centri di ascolto e di ogni altro luogo/strumento pastorale in grado di rilevare sistematicamente i fenomeni di disagio.

Le attività di studio e ricerca vengono svolte anche in collaborazione con altri enti e organismi di ispirazione ecclesiale, contribuendo alla realizzazione di fondamentali pubblicazioni scientifiche, fra cui il Rapporto Immigrazione Caritas/Migrantes, e mettendo a disposizione i dati relativi alle Caritas della Sardegna per la realizzazione del Rapporto della Caritas Italiana su povertà ed esclusione sociale in Italia.

Share